Dal 1563 operiamo per il bene comune, con le persone al centro del proprio futuro. In quanto fondazione filantropica, è la solidità del nostro patrimonio, la stabilità delle nostre erogazioni e la competenza della nostra struttura che ci consentono di portare un contributo significativo alla società.

Il 2020 segna un’importante tappa del nostro percorso, perché ci permette di sviluppare un ulteriore punto di forza: la capacità di agire da facilitatore all’interno della società, attraverso un dialogo costruttivo tra i diversi attori del tessuto sociale. La nostra esperienza, infatti, ci insegna che il benessere di ogni individuo è strettamente connesso a quello della sua comunità e si raggiunge quindi grazie al contributo di tutti.

Gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite ci vengono in aiuto, offrendoci un quadro metodologico rigoroso e condiviso a livello internazionale.

Analizzando gli oltre 4 mila progetti sostenuti negli ultimi 5 anni, abbiamo verificato che l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile più ricorrente è il numero 1, che richiede di combattere la povertà in ogni sua forma. Partendo da qui, abbiamo raccolto la sfida: abbiamo utilizzato gli SDGs come nuova chiave di lettura e abbiamo dato vita alla nostra trasformazione organizzativa.

Ci siamo quindi organizzati in 3 grandi Obiettivi, articolati in 14 Missioni operative, necessariamente trasversali e interconnesse.

Cultura.

Arte, Patrimonio, Partecipazione. Immaginiamo il futuro

Persone.

Opportunità, Autonomia, Inclusione. Costruiamo il futuro

Pianeta.

Conoscenza, Sviluppo, Qualità di vita. Sosteniamo il futuro

Una organizzazione più semplice, aperta e orientata all’impatto, che ci permette di proseguire il nostro impegno, per il bene comune e per il futuro di tutti.